Collezione: Frutta secca attivata

Il processo di attivazione, che prevede l'eliminazione di sostanze anti-nutrienti tra cui l'acido fitico, gli ossalati e i tannini, necessita di una prima fase di ammollo della durata di circa 24h che "attivando il processo di germinazione" rende la frutta secca più digeribile aumentando la biodisponibilità di vitamine del gruppo B, della vitamina C, di proteine e sali minerali come lo zinco, il ferro, il calcio e il magnesio riducendo inoltre la quantità di amido e fibra presenti. La seconda parte del processo di attivazione è conclusa invece con l'essicazione a meno di 42 gradi che ne aumenta i tempi di conservazione impedendo la formazione di muffe.